Con la pubblicazione del Bando POR FESR azione 4.2.1. (D.G.R. n.771 del 29/05/2017 pubblicata nel BUR nr. 54 del 01/06/2017) la Regione del Veneto concorre a realizzare gli obiettivi della “Europa 20-20” strategia EUSALP ( Azione 9 e del Piano Energetico Regionale) incentivando le imprese alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti tramite il monitoraggio continuo dei flussi energetici e l’elaborazione delle buone prassi aziendali, l’installazione di impianti ad alta efficienza, di sistemi e componenti in grado di contenere i consumi energetici nei processi produttivi, nonché l’utilizzo di energia recuperata dai cicli produttivi, l’installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l’autoconsumo, la cogenerazione industriale, gli interventi di efficientamento energetico di immobili produttivi e la realizzazione di audit energetici.

 

Dotazione finanziaria: euro 12.000.000,00

Soggetti ammissibili: sono ammesse alle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese (PMI), regolarmente iscritte al Registro Imprese, che esercitano un’attività economica con codice ISTAT ATECO 2007 primario e/o secondario nei settori indicati nell’Allegato B alla D.G.R. nr.771 del 29/05/2017; e che abbiano superato la Fase 1 in seguito descritta.

Interventi ammissibili: progetti che si articolano nelle tre fasi

  1. valutazione ante intervento del fabbisogno energetico annuo complessivo dell'unità operativa oggetto del progetto e individuazione delle opportunità di risparmio energetico e di riduzione delle emissioni di gas climalteranti attraverso diagnosi energetica;
  2. elaborazione e sviluppo di progetti di efficientamento energetico e riduzione delle emissioni di gas climalteranti, o progetti di autoconsumo da fonti rinnovabili;
  3. valutazione post intervento di raggiungimento dell’obiettivo di progetto.

Agevolazione: l’agevolazione, nella forma del contributo a fondo perduto a valere sul regime “de minimis”, è pari al 30% della spesa rendicontata ammissibile

  • nel limite massimo di euro 150.000,00 corrispondenti a una spesa rendicontata e ammessa a contributo pari o superiore a euro 500.000,00;
  • nel limite minimo di euro 30.000,00 corrispondenti a una spesa rendicontata e ammessa a contributo pari a euro 100.000,00.

Non sono ammesse domande di partecipazione i cui progetti comportano spese ritenute ammissibili per un importo inferiore a euro 100.000,00.

Termini per la presentazione: attraverso la piattaforma telematica SIU della Regione Veneto dalle ore 10.00 del 15 giugno 2017 alle ore 18.00 del 31 luglio 2017.

 

 

 

Tra i criteri di valutazione dei progetti presentati, anche l'ordine cronologico di presentazione delle domande.

Per assistenza nella presentazione dei documenti richiesti dai bandi di intervento
UFFICIO CREDITO FINANZA AGEVOLATA Resp. Pierpaolo Polese
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 0413969133

 

 

 

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a visitare il sito ne accetti l'uso

  Io accetto i cookies di questo sito.