La settimana scorsa, Ivan Palasgo ha portato i saluti di Apindustria Venezia al 3° congresso territoriale di CISL. L'augurio è quello del #CostruiamoInsieme: le associazioni sindacali tutte devono lavorare in sinergia per trovare soluzioni concrete alle reali problematiche che oggi, imprenditori e lavoratori, stanno affrontando.

Durante il congresso è stato nominato il nuovo Segretrio Provinciale Paolo Bizzotto e si è discusso su diversi temi: il cambiamento dell'organizzazione del lavoro con all’ingresso nella quarta rivoluzione industriale,  sugli effetti della crisi che continua nonostante i segnali deboli di ripresa (+ 0,9% di aumento del PIL nel 2016 in aumento rispetto allo 0,8% previsto ma poco più della metà dell’area euro) e come, con la perdita del posto di lavoro, vengano meno anche i diritti di cittadinanza, soprattutto i diritti sociali.

Si è parlato molto anche di occupazione; i dati nazionali presentati (ISTAT) indicano una crescita dell’occupazione di 30.000 unità (+0,1% rispetto a dicembre 2016) prevalentemente uomini over 50 con un aumento del tasso di occupazione ora al 57,5% (+0,1). Positivo l'aumentano i lavoratori a tempo indeterminato, mentre diminuiscono gli indipendenti quelli a tempo determinato. La disoccupazione rimane comunque stabile all’11,9%.

In questo senso, l’impegno svolto dal Sindacato nelle Politiche Attive ha lo scopo di far incontrare domanda ed offerta di competenze professionali. Su queste iniziative, Apindustria Venezia e le sedi CISL del Veneto hanno collaborato in passato e stanno ancora sviluppando diversi progetti di qualificazione per giovani disoccupati o riqualificazione di lavoratori espulsi perché in esubero nei processi di riorganizzazione o di chiusura di attività produttive.

 

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a visitare il sito ne accetti l'uso

  Io accetto i cookies di questo sito.