Un nuovo ruolo da protagonista nel Mandamento e nella Città Metropolitana, un adeguamento della viabilità e della rete di connessione internet per imprese e cittadini, competenza ed esperienza nei ruoli chiave: questi i temi per il rilancio di Portogruaro avanzati dal Consiglio Direttivo di Apindustria Portogruaro nella serie di confronti programmatici con i candidati al ruolo di Primo cittadino alle prossime Elezioni Amministrative del Comune di Portogruaro.

 

Il Mandamento portogruarese di Apindustria Venezia ha promosso, in queste settimane, degli incontri con i Candidati Sindaco alle prossime elezioni della Città di Portogruaro, che si terranno i giorni 20 e 21 settembre.

I candidati Stefano Santandrea, il Sindaco uscente Maria Teresa Senatore, Florio Favero, Ennio Vit e Graziano Padovese nei confronti stanno anche ricevendo dal Consiglio Direttivo un documento contenete una serie di istanze, suggerimenti e proposte programmatiche specifiche sui vari settori, con uno sguardo particolare del mondo della Piccola e Media Impresa del territorio.

Tra i temi più caldi sono emersi la necessità di mettere al servizio della comunità persone preparate e competenti, soprattutto negli assessorati che rivestono importanza strategica nello sviluppo economico/produttivo/culturale e non solo, che siano in grado fin da inizio legislatura di entrare nel merito delle questioni di loro pertinenza. La città di Portogruaro, secondo il Mandamento, deve riprendere un ruolo di importanza strategica all’interno della Città Metropolitana di Venezia e nella Conferenza dei Sindaci L.16/93 e assieme ai Comuni limitrofi coalizzarsi per non rimanere area dimenticata di confine.

Il miglioramento della viabilità stradale è ritenuto strategico per il territorio, soprattutto tratto uscita casello autostradale fino a tutto Viale Pordenone con la realizzazione di una nuova asta nord-sud di collegamento tra l’area commerciale-produttiva di Portogruaro-Gruaro e la Strada Regionale 53/Via Treviso, ma anche la realizzazione del nuovo casello autostradale di Alvisopoli.

Ma anche il recupero e la valorizzazione delle aree "ex Perfosfati", "ex Consorzio Agrario" (porta d’ingresso a nord della città) e "l’ex Scardellato", nonché "dell’Ospedale vecchio" devono avere priorità.

Si ritengono necessarie, inoltre, mirate politiche economiche/sociali che incentivino l'attrattività di famiglie e imprese, la valorizzazione del “capitale umano”, lo sviluppo sostenibile, la sburocratizzazione, la digitalizzazione e l’incentivo pubblico a partire dal settore edile e indotto.

Questi incontri rappresentano occasioni utili per dialogare in modo proficuo e costruttivo sui temi legati al rilancio dell’economia localeall'occupazione e alle iniziative attuabili per il sostegno all'imprenditoria

L’iniziativa di confronto programmatico rientra all'interno delle finalità della nostra Associazione, la quale crede fortemente nel valore di fare squadra e nella necessità di costruire relazioni forti e durature con gli stakeholder economici ed istituzionali del territorio.

 

PER INFO E SUPPORTO SCRIVI A UFFICIOSTAMPA@APINDUSTRIAVENEZIA.IT O CHIAMA A 041.8470725

 

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a visitare il sito ne accetti l'uso

  Io accetto i cookies di questo sito.