Credito d'imposta al 50% per incentivare gli investimenti pubblicitari delle imprese su giornali (digitali e cartacei), televisione e radio.

 

Il "Decreto Rilancio" innalza per il 2020 la misura del bonus pubblicità dal 30% al 50%. La base di calcolo dell’agevolazione è costituita dall'intero valore dell’investimento pubblicitario effettuato e non più sul calcolo del valore incrementale dell’investimento.

 

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

 

Il credito d'imposta è pari al 50% delle spese sostenute nell’esercizio 2020. 

Il beneficio viene concesso nel limite:

  • • di 40 milioni di euro per gli investimenti effettuati sui giornali quotidiani e periodici, anche online;
  • • di 20 milioni di euro per gli investimenti effettuati sulle emittenti televisive e radiofoniche locali e nazionali, analogiche o digitali.

Il credito d'imposta è alternativo e non cumulabile, in relazione a medesime voci di spesa, con ogni altra agevolazione prevista da normativa statale, regionale o europea salvo che successive disposizioni di pari fonte normativa non prevedano espressamente la cumulabilità delle agevolazioni stesse.

 

ATTIVITÀ OGGETTO DI FINANZIAMENTO

 

Gli investimenti ammessi al credito d'imposta sono quelli riferiti all'acquisto di spazi pubblicitari e inserzioni commerciali, effettuati esclusivamente su giornali quotidiani e periodici, pubblicati in edizione cartacea e digitale, nell'ambito della programmazione di emittenti televisive e radiofoniche.

Gli investimenti pubblicitari ammissibili al credito d'imposta sono effettuati su:

  • emittenti radiofoniche e televisive iscritte presso il Registro degli operatori di comunicazione;
  • giornali iscritti presso il competente Tribunale, ovvero presso il menzionato Registro degli operatori di comunicazione.

Non rientrano nell'agevolazione la realizzazione grafica pubblicitaria, la pubblicità sui social media (Facebook, Instagram, Youtube, Twitter, ecc), né quella acquistata attraverso gli spazi di pubblicità di Google, né le spese per la produzione di volantini cartacei.

 

DESTINATARI

 

Possono beneficiare del credito d'imposta:

  • • i soggetti titolari di reddito d'impresa;
  • • i titolari di lavoro autonomo indipendentemente dalla natura giuridica assunta, dalle dimensioni aziendali e dal regime contabile;
  • • gli enti non commerciali.

 

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

 

Per l’anno 2020, le date per la prenotazione vanno dal 1° settembre al 30 settembre 2020.

 

Per accedere al credito di imposta i soggetti interessati devono presentare un'apposita comunicazione telematica.

 

PER INFO E SUPPORTO SCRIVI A Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. O CHIAMA A 041 3195011 - 366 8688182

 

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a visitare il sito ne accetti l'uso

  Io accetto i cookies di questo sito.