Fino a 60.000 euro di contributi alle imprese per la sanificazione degli ambienti e per l'acquisto di dispositivi di protezione individuale (DPI).

 

Al fine di favorire l’adozione di misure dirette a contenere e contrastare la diffusione dell’epidemia da Covid-19, il "Decreto Rilancio" (art. 125) riconosce un credito d’imposta del 60% per le spese di sanificazione, e degli strumenti utilizzati nonché per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale (D.P.I.).

 

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

 

Il credito spetta, limitatamente al periodo d'imposta 2020, per ciascun beneficiario:

  • • nella misura del 60% delle spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro sostenute e documentate;
  • • fino ad un importo massimo di € 60.000.

Il limite massimo di spesa previsto per la misura è pari ad € 200 milioni per l'anno 2020.

 

ATTIVITÀ OGGETTO DI FINANZIAMENTO

 

Sono ammesse le spese sostenute nel corso dell’esercizio 2020 per: 

  • • la sanificazione degli ambienti nei quali è esercitata l'attività lavorativa e istituzionale;
  • • la sanificazione degli strumenti utilizzati nell'ambito di tali attività;
  • • l'acquisto di DPI (mascherine, guanti, visiere, occhiali protettivi, tute e calzari);
  • • l'acquisto di prodotti detergenti e disinfettanti;
  • • l'acquisto di dispositivi di sicurezza diversi da quelli di cui al punto 3 (termometri, termoscanner, tappeti e vaschette decontaminanti e igienizzanti);
  • • l'acquisto di dispostivi atti a garantire la distanza di sicurezza interpersonale (barriere e pannelli protettivi).

 

DESTINATARI

 

Sono ammessi al credito i soggetti esercenti attività d'impresa, arti e professioni, agli enti non commerciali, compresi gli enti del Terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti.

 

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

 

La Comunicazione può essere inviata dal 20 luglio al 7 settembre 2020.

 

I contribuenti interessati possono trasmettere la comunicazione, esclusivamente in modalità telematica, sia direttamente sia avvalendosi di un intermediario.

Per poter accedere al credito d’imposta i contribuenti interessati devono comunicare all’Agenzia delle Entrate

  • • l’ammontare delle spese ammissibili sostenute fino al mese precedente alla data di sottoscrizione della comunicazione;
  • • l’importo che prevedono di sostenere successivamente, fino al 31 dicembre 2020.

Per entrambi i crediti d’imposta deve essere utilizzato l’apposito modello di comunicazione.

 

PER INFO E SUPPORTO SCRIVI A Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. O CHIAMA A 041 3195011 - 366 8688182

 

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a visitare il sito ne accetti l'uso

  Io accetto i cookies di questo sito.