Le caratteristiche e le procedure di richiesta degli ammortizzatori sociali definiti dal Decreto "Cura-Italia" dello scorso 17 marzo, sono state integrate e perfezionate dai successivi accordi quadro tra Regione Veneto e le parti sociali, nonché dalle circolari INPS pubblicate in questi ultimi giorni.

 

Sintetizziamo qui in seguito le maggiori novità.

 

1) Misure speciali per ammortizzatori sociali dedicati alle imprese

 

datori di lavoro che nell'anno 2020 sospendono o riducono l’attività lavorativa per eventi riconducibili all'emergenza epidemiologica da COVID-19, possono presentare domanda di attivazione degli ammortizzatori sociali: CIG ordinaria, Assegno ordinario o CIG in deroga, a seconda del settore di appartenenza e della dimensione aziendale.

La misura può essere richiesta per periodi decorrenti dal 23 febbraio 2020 per una durata massima di 9 settimane e comunque entro il mese di agosto 2020. L’eventuale presenza di ferie pregresse non è ostativa all'eventuale accoglimento dell’istanza.

La domanda è destinata a tutti i dipendenti in forza ai datori di lavoro alla data del 23 febbraio 2020 (non si applica in questo caso l’obbligo di anzianità di effettivo lavoro di almeno 90 giorni).

L'importo sarà pari all'80% della retribuzione spettante per le ore non lavorate, comprese fra le ore zero e il limite dell'orario contrattuale, ma è soggetto ad un limite mensile massimo definito da INPS in base alla retribuzione mensile lorda.

Il pagamento dell'importo, a seconda dell'ammortizzatore richiesto, potrà essere anticipato dall'azienda oppure potrà essere diretto da parte dell'INPS.

2) Indennità COVID19 per liberi professionisti e lavoratori autonomi

 

Da mercoledì 1 aprile 2020 è possibile presentare all'INPS, con apposita procedura telematica, le domande d'indennità destinate ai liberi professionisti ed ai lavoratori autonomi.

L’indennità è pari a 600 euro, pertinente al mese di marzo 2020.

 

Documenti di approfondimento:

 


SEMPRE AL VOSTRO FIANCO

 

Apindustria Venezia garantirà comunque assistenza alle imprese: i nostri uffici sono già attivi in modalità Smart working nel rispetto delle disposizioni previste dal DPCM e della sicurezza di ognuno.

Ricordiamo, inoltre, che è sempre attivo il "pronto soccorso aziendale", composto da un team di professionisti specializzati nostri associati e presenti in modo capillare su tutto il territorio costituito con l'obiettivo di coordinare le azioni di supporto alle aziende.

I nostri esperti sono a disposizione, inoltre, per sostenere le aziende nell'attuazione del Protocollo previsto per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro

 

PER INFO E SUPPORTO SCRIVI A Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. O CHIAMA A 320.9186149/366.6244642

 

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a visitare il sito ne accetti l'uso

  Io accetto i cookies di questo sito.