La Legge di Bilancio 2020 conferma, in parte rimodulando, le principali misure agevolative per investimenti a favore dello sviluppo tecnologico delle imprese. In primo piano, la sostituzione del super e iperammortamento con un nuovo credito d’imposta e l'istituzione del nuovo credito d’imposta per ricerca, innovazione e design.

 

La Nuova legge di Bilancio consente di valutare quelli che sono gli interventi che il Governo ha previsto per il sostegno dell’innovazione in Italia per i prossimi anni dando piena attuazione al Piano nazionale Industria 4.0, lo strumento che accompagna le imprese nella quarta rivoluzione industriale favorendo l'innovazione tecnologica.

L’obiettivo della revisione dei due principali strumenti per incentivare gli investimenti (super e iper ammortamento) è quello di potenziare le agevolazioni, con un occhio di riguardo alle PMI. Secondo i dati attuali, sono soprattutto le grandi imprese ad aver imboccato la via dell’Industria 4.0, mentre le realtà di dimensioni minori faticano a transitare alle nuove tecnologie produttive.

 

Nuovo credito d’imposta per investimenti (sostituisce super e iper ammortamento)

 

A partire dal 2020 per gli investimenti in beni strumentali è entrato in vigore il nuovo credito d’imposta che sostituisce super e iper ammortamento.

E’ prevista una misura differenziata dell’agevolazione a seconda delle caratteristiche dell’investimento. 

Il bonus è pari:

  • • al 40% per investimenti fino a 2,5 milioni di euro;
  • • al 20% per la quota di investimenti oltre i 2,5 milioni di euro e fino al limite massimo di costi pari a 10 milioni di euro.

Per investimenti in beni materiali strumentali nuovi (non Industria 4.0), il credito di imposta spetta in misura pari al 6% del costo, nel limite massimo di costi ammissibili pari a 2 milioni di euro.

Sono inoltre agevolabili gli investimenti in beni immateriali Industria 4.0 con un credito d’imposta pari al 15% del costo (nel limite massimo di costi ammissibili pari a 700.000 euro).

 

"Sabatini ter"

 

Lo strumento agevolativo definito “Beni strumentali – Nuova Sabatini (o Sabatini – ter)”, è finalizzato ad accrescere l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese (PMI) per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature.

Con la Legge di Bilancio 2020 è stato istituito un nuovo contributo maggiorativo, che affiancherà il contributo del 3,575% per gli investimenti in tecnologie “Industria 4.0” e del 2,75% per gli investimenti “ordinari” (investimenti diversi dagli investimenti Industria 4.0) pari al 3,575% per l'acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo.

 

Nuovo credito d'imposta per Ricerca&Sviluppo, Innovazione Tecnologica, Design ideazione estetica

 

A partire dal 2020 il credito d’imposta ricerca e sviluppo viene sostituito con un nuovo credito d’imposta riconosciuto per gli investimenti in ricerca e sviluppo, in transizione ecologica, in innovazione tecnologica 4.0 e in altre attività innovative.

Ricerca & Sviluppo
  • • bonus del 12% nel limite massimo di 3 milioni di euro;

Innovazione tecnologica: 
  • • bonus del 6% delle relative spese ammissibili nel limite massimo di 1,5 milioni di euro;

  • • bonus del 10% delle relative spese ammissibili per la realizzazione di prodotti o processi di produzione nuovi.

Design e ideazione estetica
  • • bonus del 6% delle relative spese ammissibili nel limite massimo di 1,5 milioni di euro.

 

Credito d'imposta formazione 4.0

 

E’ stato confermato, con alcune modifiche, anche per il 2020 il Bonus Formazione 4.0. La principale novità in vigore dal 1° gennaio 2020 riguarda l’eliminazione del vincolo dell’accordo sindacale aziendale/territoriale ai fini dell’accesso al beneficio fiscale.

La misura del credito di imposta varia in funzione della dimensione dell’impresa e prevede le seguenti aliquote:

  • Piccole imprese è pari al 50% delle spese sostenute e nel limite massimo annuale di 300.000 euro;
  • • Medie imprese è pari al 40% delle spese sostenute, nel limite massimo annuale di 250.000 euro;
  • • Grandi imprese è pari al 30% delle spese sostenute, sempre nel limite massimo annuale di 250.000 euro.

 

PER INFO E SUPPORTO SCRIVI A Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. O CHIAMA A 041.8470948

 

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a visitare il sito ne accetti l'uso

  Io accetto i cookies di questo sito.