Rinnovato il nuovo bando ISI INAIL a valere sul 2020 che eroga incentivi in favore delle aziende virtuose che intendono investire in sicurezza e salute nei luoghi di lavoro.

 

Con il Bando ISI 2019 l’INAIL mette complessivamente a disposizione delle imprese oltre 250 milioni di euro di contributi a fondo perduto per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. 

Lo stanziamento destinato alla Regione Veneto è pari a Euro 20.994.401,00.

 

ATTIVITÀ OGGETTO DI FINANZIAMENTO

 

Il Bando prevede 5 Assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari e secondo le modalità previste dal bando.

Asse 1: Progetti di investimento e per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

Asse 2: Per i progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi.

Asse 3: Per i progetti di bonifica da materiali contenenti amianto.

Asse 4: Per i progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività i soggetti (pesca, fabbricazione di mobili)

Asse 5: Per i progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

 

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

 

Le agevolazioni sono rappresentate da un contributo in conto capitale a valere sui regimi “de minimis” così suddivise per assi intervento:

ASSI 1-2-3: Il contributo è pari al:

65% a fondo perduto con un massimo di euro 130.000,00 e minimo ammissibile di euro 5.000,00 corrispondente ad una spesa massima di euro 200.000,00 e minima di euro 7.693,00 circa. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di finanziamento.

ASSE 4: Il contributo è pari al:

65% a fondo perduto con un massimo di euro 50.000,00 ed minimo ammissibile di euro 2.000,00 

ASSE 5: Il contributo è pari al:

  • 40% delle spese ammissibili per la generalità delle imprese agricole;
  • 50% delle spese ammissibili per i giovani agricoltori.

Il contributo massimo erogabile è pari a euro 60.000,00 e minimo di euro 1.000,00

 

BENEFICIARI

 

I soggetti destinatari dei finanziamenti sono le imprese, anche individuali, in possesso dei seguenti requisiti:

  • • Avere sede operativa nel territorio nazionale ed essere iscritte al Registro Imprese o all’Albo delle imprese artigiane;
  • • Essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti;
  • • Essere assoggettate ed in regola con gli obblighi assicurativi e contributivi;
  • • Non essere beneficiarie di contributi Inail 2016-2017-2018 (escluse le agevolazioni per modelli organizzativi e responsabilità sociale);
  • • Per i titolari/legali rappresentanti non aver riportato condanne passate in violazione delle norme sugli infortuni sul lavoro 

 

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

 

La procedura per la presentazione delle domande si articola in tre fasi:

  1. accesso alla procedura online sul portale Inail e compilazione dell'istanza,
  2. invio della domanda online,
  3. conferma della domanda online e invio della documentazione a suo completamento.

 

Entro il 31 gennaio 2020 verranno rese note le date per l’apertura/chiusura dello sportello telematico.

Il progetto deve essere realizzato e rendicontato entro 12 mesi (prorogabile di ulteriori 6 mesi) decorrenti dalla data di ricezione della comunicazione di ammissibilità al contributo da parte dell’INAIL.

 

PER INFO E SUPPORTO SCRIVI A Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. O CHIAMA A 041.8470948

 

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a visitare il sito ne accetti l'uso

  Io accetto i cookies di questo sito.