SAN DONÀ «Non sono la candidata della Lega, non ha senso che il centrodestra corra separato alle prossime elezioni comunali». Parola di Francesca Pilla in replica al forzista Diego Cancian che si è opposto alla sua candidatura e ha ricordato come anche in passato - il centrodestra si sia presentato separato al primo turno.

«Lo scorso 23 luglio sono stata presentata da Forcolin in quanto vicepresidente regionale, non in qualità di leghista spiega Pilla - il mio nome non è mai stato contestato: non sono un candidato espresso dalla Lega ma indipendente, non ho etichette e agisco in totale autonomia. Sono una professionista abbastanza affermata sul territorio (nel settore della farmacia) e ci sto mettendo la faccia, con un impegno etico a favore della città. Non ci sto quando mi indicano come donna della Lega, si tratta di una strumentalizzazione». Pilla evidenzia come dallo scorso luglio sia sempre andata avanti creando una squadra mentre Forza Italia a più riprese aveva indicato una rosa di nomi: il chirurgo Paolo Madeyski, la stessa coordinatrice azzurra Lucia Camata, Adriano Peretti espresso da Apindustria, Andrea Seren Rosso ex assessore al Bilancio della giunta Zaccariotto.

«Le recenti elezioni regionali in Sicilia dimostrano che il centrodestra unito porta risultati continua la farmacista - Se questo è evidente mi chiedo che senso abbia correre ognuno per conto proprio». Pilla ribadisce come l'accordo sulla sua candidatura a livello locale era stato quasi raggiunto. «Ho sempre parlato con gli esponenti sandonatesi di Fi spiega - Cancian si vanta di aver votato in modo contrario ma questo modo di procedere non è corretto nei confronti degli stessi sostenitori. Non chiudo la porta a nessuno ma Fi continua ad ostacolarci. Si mettano una mano sulla coscienza se l'obiettivo è riportare in auge la città, altrimenti saranno loro i responsabili di aver regalato la vittoria ad Andrea Cereser».

 

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a visitare il sito ne accetti l'uso

  Io accetto i cookies di questo sito.