QUARTO D'ALTINO Una leggera ripresa economica per le imprese di Quarto d'Altino, territorio su cui anche investitori stranieri starebbero mettendo gli occhi. A rivelarlo un report di Apindustria Venezia che mette a confronto l'ultimo quadrimestre di quest'anno e quello del 2016.

«È una ripresa fragile commenta il direttore di Apindustria Pier Orlando Roccato e in questo frangente, per stimolare i consumi da parte di imprese e famiglie, è fondamentale il ruolo delle banche». L'export registra un aumento del 4.5 per cento, mentre continua a soffrire l'edilizia (-2,5%). Gli affidamenti bancari a famiglie e imprese aumentano del 3%.

«Si registra un moderato ottimismo da parte degli imprenditori» sottolinea Roberto Dal Cin coordinatore dei mandamenti veneziani di Apindustria Venezia. All'orizzonte anche nuovi gruppi internazionali finanziari stranieri, interessati a investimenti su aree industriali private. «Abbiamo già avuto dei contatti - aggiunge Dal Cin - Ci sono già dei progetti di acquisizione e riconversione di aree e prima di Natale dovremmo incontrare l'amministratore delegato di uno di questi gruppi. Potrebbero esserci ricadute positive per l'economia altinate e per i territori confinanti.

 

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a visitare il sito ne accetti l'uso

  Io accetto i cookies di questo sito.