La Regione Veneto stanzia 6 milioni di euro a favore delle imprese per progetti di ricerca, sviluppo ed innovazione, nonché per la creazione ed il consolidamento di start-up innovative, a valere sul Programma Operativo Regionale FESR 2014-2020.

 

 

Azione 1.4.1. – Sostegno a START-UP INNOVATIVE ad alta intensità di applicazione di conoscenza e alle iniziative di spin-off della ricerca.

 

Cosa si intende per start-up innovative?

Piccole e micro imprese, anche in forma di spin-off della ricerca, regolarmente costituite come società di capitali, registrate nella Sezione speciale del Registro delle imprese dedicata alle start-up innovative ai sensi della legge 17 dicembre 2012, n. 221.

 

La dotazione finanziaria è pari a 3 milioni di euro e l'agevolazione sarà pari al 60% delle spese rendicontate ammissibili, nella forma di contributo in conto capitale.

Le spese ammissibili comprese tra un minimo di euro 15.000,00 e un massimo di euro 200.000,00 possono essere relative a:

  1. investimenti materiali: acquisizione, noleggio o locazione di macchinari, attrezzature e arredi;
  2. investimenti immateriali: acquisizione di brevetti, licenze e software specifici;
  3. consulenze esterne e servizi specialistici di carattere tecnico-specialistico, manageriale o promozionale.

SCOPRI DI PIÚ

 

 

Azione 1.1.1 - Sostegno a PROGETTI DI RICERCA in azienda che prevedono l’impiego di ricercatori.

 

Quali progetti verranno finanziati?

Progetti orientati verso le traiettorie di sviluppo previste dai quattro ambiti di specializzazione - Smart Agrifood, Sustainable Living, Smart Manufacturing e Creative Industries - che sfruttano tecnologie abilitanti - micro e nano elettronica, materiali avanzati, biotecnologie industriali, fotonica, nanotecnologie e sistemi avanzati di produzione - e driver dell’innovazione, intesi come fattori catalizzatori o di stimolo per l’innovazione, non solo tecnologica.

Inoltre devono prevedere l’impiego di ricercatori nelle imprese per lo svolgimento di una delle seguenti tipologie progettuali:

  1. ricerca industriale pianificata o indagini critiche miranti ad acquisire nuove conoscenze e capacità, da utilizzare per sviluppare nuovi prodotti, processi o servizi o apportare un notevole miglioramento dei prodotti, processi o servizi esistenti.
  2. sviluppo sperimentale con l’acquisizione, la combinazione, la strutturazione e l’utilizzo di conoscenze e capacità esistenti di natura scientifica, tecnologica, commerciale e di altro tipo allo scopo di sviluppare prodotti, processi o servizi nuovi o migliorati. Rientrano in questa definizione anche altre attività destinate alla definizione concettuale, alla pianificazione e alla documentazione concernenti nuovi prodotti, processi o servizi.
  3. innovazione di processo, inclusi cambiamenti significativi nelle tecniche, nelle attrezzature o nel software;
  4. innovazione organizzativa nelle pratiche commerciali, nell’organizzazione del luogo di lavoro o nelle relazioni esterne dell’impresa.

 

La dotazione finanziaria è pari a 3 milioni di euro e l'agevolazione sarà diversa a seconda del tipo di progetto e delle dimensione aziendale.

SCOPRI DI PIÚ

 

 

Vuoi presentare DOMANDA?

Azione 1.4.1.: le domande potranno essere inoltrate in via telematica a partire dalle ore 15.00 del 05 SETTEMBRE 2017 fino alle ore 17.00 del 05 OTTOBRE 2017.

Azione 1.1.1: le domande potranno essere inoltrate in via telematica a partire dalle dalle ore 15.00 del 26 SETTEMBRE 2017 fino alle ore 17.00 del 10 OTTOBRE 2017.

Scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a visitare il sito ne accetti l'uso

  Io accetto i cookies di questo sito.