PORTOGRUARO. Portogruaro. Marco Dall’Acqua, 35 anni, presidente del mandamento: «Nel 2016 ripresa dell’1%».
Presentata in grande stile ieri mattina, al ristorante “Alla Botte” di Portogruaro, la squadra mandamentale di Apindustria Venezia. La sede è in via Benedetti 3, in una laterale in viale Matteotti. Tra i presenti il direttore Pier Orlando Roccato. Nel contempo è stato ufficializzato il nome del primo presidente del neomandamento Apindustria Venezia di Portogruaro. Si tratta di Marco Dall’Acqua, 35 anni, di Pramaggiore. Già amministratore delegato di Veneziana Restauri Costruzioni di Gruaro dal 2012, Dall’Acqua si è distinto per la concretezza e la velocità d’azione. Geometra e agente d’affari, nel 2016 ha conseguito il master in Business administration alla Mib di Trieste.
«Sono onorato di presiedere Apindutria mandamentale», ha riferito Dall’Acqua, «non sarà un compito facile, ma dobbiamo sfruttare l’onda della ripresa. Abbiamo chiuso l’ultimo trimestre con dati ottimistici. Ora dobbiamo proseguire». È pronta anche la squadra: Matteo Arreghini, socio di Arreghini Serramenti di Pramaggiore, che si occuperà di strategie di marketing; Claudio Pasquon, presidente del Cda di Sportarredo Group di Gruaro; Gian Luca Badanai, legale rappresentante di Lav-In di Concordia; Vincenzo Milan, titolare di 12 Sicurezza a Portogruaro; Andrea Daneluzzi, consulente del lavoro e titolare dell’omonimo studio portogruarese. Si occuperà di gestione del personale, consulenza del lavoro e fiscalità. Coordinatore di mandamento è Alex Morsanuto, titolare di Xforma di Portogruaro.
Il quadro economico tracciato nel corso della presentazione di ieri riflette l’ottimismo degli operatori ma ci sono tendenze da invertire. La produzione nell’ultimo trimestre del 2016 nel Portogruarese è aumentata dell’1,3%. La ripresa generale nell’arco dei 12 mesi si attesta sull’1%. Le variazioni congiunturali sono molto favorevoli nel settore dell’energia (+2,1%). Male però metalmeccanica, legno, carta e gomma, con un calo medio del 3%.
«Hosempre creduto nella politica del fare», conclude Dall’Acqua, «Apindustria dimostra di essere un valido interlocutore per le nostre aziende, che sono un’eccellenza». Ottimista anche il direttore di Apindustria, Pier Orlando Roccato: «Ci avvarremo a Portogruaro di un gruppo di lavoro attivo e rappresentativo, con cui condividere visioni e ricercare soluzioni concrete sui diversi problemi del territorio».

 

FONTE: LA NUOVA VENEZIA

 

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a visitare il sito ne accetti l'uso

  Io accetto i cookies di questo sito.