QUARTO D’ALTINO. Nonostante i segnali di debole ripresa dell’industria metalmeccanica, la crisi continua a mordere soprattutto le micro e piccole imprese del territorio che non hanno produzioni di eccellenza. Anche l’estero, che rimane una valvola soddisfacente per il commercio delle imprese, ha registrato una contrazione pari all’1,5% rispetto al trimestre precedente, fermandosi ad un 6%. Positivo invece l’andamento per i settori collegati a turismo, alberghiero e servizi, che crescono dell’1,5% sia nel fatturato che nella penetrazione di mercato. Sono questi i dati che riguardano il territorio altinate snocciolati dal direttore di Apindustria Venezia, Pier Orlando Roccato: «Auspichiamo una ripresa per l’inizio 2017, ma alcuni segnali critici come il calo delle assunzioni dovuta all’abolizione delle agevolazioni del Jobs Act e la contrazione della produzione non ci fanno pensare in positivo».
La presidente mandamentale di Apindustria di Quarto d’Altino, l’imprenditrice Roberta Stiglic concorda: «In questo primo mio mandato dati simili mi preoccupano perché confermano la situazione del nostro comune che, con una struttura economica fragile, in questo momento sta soffrendo di più rispetto alle economie dei comuni limitrofi. Posso dire però che la nostra squadra è pronta alle sfide e insieme cercheremo soluzioni rapide e concrete per invertire questa tendenza».
L’assessore comunale alle attività produttive, Roberto Dal Cin, già presidente mandamentale di San Donà, lancia l’appello al mondo del credito: «L’investimento sul territorio da parte degli istituti bancari, nonostante il periodo di grosse trasformazioni che li sta interessando, non può venir meno. Il sostegno finanziario per le nostre imprese ora è importante, stiamo organizzando un tavolo tecnico con le banche per trovare soluzioni efficaci. Le imprese devono imparare a fare fronte comune con le istituzioni del territorio superando le sterili divergenze politiche».

 

FONTE: lanuovavenezia.it

 

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a visitare il sito ne accetti l'uso

  Io accetto i cookies di questo sito.